Xagena Mappa
Medical Meeting
Gastrobase.it
Cardiobase

Utilità clinica di un classificatore di firma di espressione di microRNA plasmatico complementare alla tomografia computerizzata nello screening del cancro al polmone


Recenti studi di screening indicano che la tomografia computerizzata a basso dosaggio di radiazioni ( LDCT ) riduce la mortalità per cancro polmonare nei pazienti ad alto rischio.
Tuttavia, gli alti tassi di falsi positivi, i costi e i danni potenziali evidenziano la necessità di biomarcatori complementari.

È stata valutata retrospettivamente la performance diagnostica non-invasiva di un classificatore di firma di espressione di microRNA plasmatico ( MSC ) in campioni raccolti in maniera prospettica da fumatori all'interno dello studio randomizzato Multicenter Italian Lung Detection ( MILD ).

I campioni di plasma di 939 partecipanti, tra cui 69 pazienti con cancro del polmone e 870 individui liberi da malattia ( n=652, braccio LDCT; n= 87, braccio di osservazione ) sono stati analizzati utilizzando un saggio basato sulla reazione a catena della polimerasi inversa ( PCR ) quantitativa per MSC.

La performance diagnostica del classificatore di firma di microRNA è stata valutata in uno studio di validazione in cieco che ha utilizzato gruppi a rischio prespecificati.

La performance diagnostica di MSC per il rilevamento del tumore al polmone è stata pari all’87% per la sensibilità e all’81% per la specificità in entrambe i bracci di trattamento, e 88% e 80%, rispettivamente, nel braccio LDCT.

Per tutti i pazienti, MSC ha avuto un valore predittivo negativo del 99% e del 99.86%, rispettivamente, per il rilevamento e il decesso a causa della malattia.

La tomografia computerizzata a basso dosaggio di radiazioni ha avuto una sensibilità del 79% e una specificità del 81%, con un tasso di falsi positivi del 19.4%.

La combinazione di microRNA e tomografia computerizzata ha comportato una riduzione di 5 volte del tasso di falsi positivi della tomografia computerizzata al 3.7%.

I gruppi a rischio analizzati con microRNA sono risultati significativamente associati con la sopravvivenza ( X12=49.53; P minore di 0.001 ).

In conclusione, questo ampio studio di validazione ha indicato che un classificatore di firma di espressione di microRNA ha valore predittivo, diagnostico e prognostico e potrebbe ridurre il tasso di falsi positivi della tomografia computerizzata a basse dosi, migliorando così l'efficacia dello screening del carcinoma del polmone. ( Xagena2013 )

Sozzi G et al, J Clin Oncol 2013; Epub ahead of print

Onco2013 Pneumo2013 Diagno2013



Indietro