Xagena Mappa
Medical Meeting
Neurobase.it
Cardiobase

Tumore del retto: la valutazione pre-operatoria mediante risonanza magnetica del margine di resezione circonferenziale predice la sopravvivenza libera da malattia e la ricorrenza locale


La rilevanza prognostica della valutazione pre-operatoria con risonanza magnetica ad alta risoluzione del coinvolgimento del margine di resezione circonferenziale non è nota.

In uno studio di follow-up su 374 pazienti con carcinoma rettale è stata riportata la relazione tra valutazione pre-operatoria con risonanza magnetica con stadiazione in base al margine di resezione circonferenziale, stadio TNM dell’American Joint Committee on Cancer ( AJCC ) e variabili cliniche con la sopravvivenza generale, la sopravvivenza libera da malattia e il tempo alla ricorrenza locale.

I pazienti sono stati sottoposti a risonanza magnetica pelvica ad alta risoluzione.

Una distanza del tumore dalla fascia mesorettale uguale o inferiore a 1 mm è stata registrata come margine di resezione circonferenziale coinvolto alla risonanza magnetica.

Un modello a rischi proporzionali di Cox è stato utilizzato nella analisi multivariata per determinare la relazione tra valutazione con risonanza magnetica del margine di resezione circonferenziale e la sopravvivenza dopo aggiustamento per covariate pre-operatorie.

I pazienti sopravvissuti sono stati seguiti per un periodo mediano di 62 mesi.

La sopravvivenza generale a 5 anni è stata pari al 62.2% nei pazienti con margine di resezione circonferenziale libero alla risonanza magnetica rispetto al 42.2% nei pazienti con margine di resezione circonferenziale coinvolto alla risonanza magnetica con un hazard ratio ( HR ) di 1.97 ( P inferiore a 0.01 ).

La sopravvivenza libera da malattia a 5 anni è stata pari al 67.2% per il margine di resezione circonferenziale libero alla risonanza magnetica rispetto al 47.3% per margine di resezione circonferenziale coinvolto con un HR di 1.65 ( P inferiore a 0.05 ).

L’hazard ratio di ricorrenza locale per margine di resezione circonferenziale coinvolto in risonanza magnetica è stato pari a 3.50 ( P inferiore a 0.05 ).

Il margine di resezione circonferenziale coinvolto in risonanza magnetica è stato il solo parametro pre-operatorio di stadiazione che è rimasto significativo per sopravvivenza generale, sopravvivenza libera da malattia e ricorrenza locale nella analisi multivariata.

In conclusione, la valutazione pre-operatoria del margine di resezione circonferenziale con risonanza magnetica ad alta risoluzione è superiore ai criteri AJCC TNM per la valutazione del rischio di ricorrenza locale, sopravvivenza libera da malattia e sopravvivenza generale.
Inoltre, il coinvolgimento del margine di resezione circonferenziale in risonanza magnetica è significativamente associato a malattia con metastasi distanti; e quindi, i gruppi che si occupano di tumore del colon e del retto dovrebbero intensificare il trattamento e il follow-up con l’obiettivo di migliorare gli esiti di sopravvivenza. ( Xagena2014 )

Taylor FG et al, J Clin Oncol 2014; 32: 34-43

Onco2014 Gastro2014 Diagno2014



Indietro