Xagena Mappa
Medical Meeting
Farmaexplorer.it
Mediexplorer.it

Imaging molecolare a ultrasuoni con BR55 in pazienti con lesioni a seno e ovaio


È stato effettuato uno studio clinico sull'imaging molecolare a ultrasuoni ( USMI ) nei pazienti con lesioni mammarie e ovariche usando un agente di contrasto clinico ( microbolle di contrasto mirate a KDR ); KDR è uno dei regolatori chiave della neoangiogenesi nei tumori.
Si è valutato se l'imaging molecolare a ultrasuoni usando microbolle con target KDR sia sicura e consenta la valutazione dell'espressione di KDR usando l'immunoistochimica ( IHC ) come gold standard.

Microbolle con bersaglio KDR ( da 0.03 a 0.08 ml/kg di peso corporeo ) sono state iniettate per via endovenosa a 24 donne ( età compresa tra 48 e 79 anni ) con lesioni focali ovariche e 21 donne ( età 34-66 anni ) con lesioni focali mammarie.
E' stata effettuata l'imaging molecolare mediante ultrasuoni delle lesioni a partire da 5 minuti dopo l'iniezione fino a 29 minuti dopo.

Prima e dopo la somministrazione di MB KDR sono stati misurati i livelli di pressione arteriosa, i livelli di ossigeno, la frequenza cardiaca, l'emocromo e il profilo metabolico, inoltre è stato eseguito l'ECG ( elettrocardiogramma ).
È stato valutato il legame focale persistente delle microbolle KDR-dirette con imaging molecolare a ultrasuoni.

Le pazienti sono state sottoposti a resezione chirurgica delle lesioni target e i tessuti sono stati colorati per CD31 e KDR e sottoposti a esame istologico.

L'imaging molecolare a ultrasuoni con MB KDR è risultato ben tollerato da tutte le pazienti senza problemi di sicurezza.
Tra le 40 pazienti incluse nell'analisi, l'espressione di KDR mediante tecniche immunoistochimiche ha mostrato un buon abbinamento con il segnale di imaging con USMI nel 93% delle lesioni maligne della mammella e nell'85% delle lesioni maligne ovariche.

Un forte segnale USMI mirato a KDR era presente nel 77% delle lesioni ovariche maligne, senza nessun segnale mirato nel 78% delle lesioni ovariche benigne

Allo stesso modo, nel 93% delle lesioni mammarie maligne è stato osservato un forte segnale mirato, senza alcun segnale mirato nel 67% delle lesioni mammarie benigne.

In conclusione, l'imaging molecolare a ultrasuoni con MB KDR è clinicamente fattibile e sicuro, e il segnale USMI mirato a KDR si abbina bene all'espressione di KDR determinata mediante tecniche immunoistochimiche. ( Xagena2017 )

Willmann JK et al, J Clin Oncol 2017; 35: 2133-2140

Gyne2017 Onco2017 Diagno2017



Indietro