Xagena Mappa
Xagena Newsletter
OncologiaMedica.net
Medical Meeting

Diagnosi precoce dell’infarto del miocardio con saggi sensibili per la troponina cardiaca


La diagnosi veloce e affidabile dell’infarto miocardico acuto è uno dei principali bisogni clinici non ancora raggiunti.

Uno studio multicentrico ha esaminato l’accuratezza diagnostica di un nuovo, sensibile test per la troponina cardiaca realizzato sui campioni di sangue ottenuti nei reparti di Pronto Soccorso da 718 pazienti consecutivi presentatisi con sintomi che facevano pensare a un infarto miocardico.

I livelli di troponina cardiaca sono stati determinati in cieco con l’uso di 4 test sensibili ( Abbott-Architect Troponin I, Roche High-Sensitive Troponin T, Roche Troponin I e Siemens Troponin I Ultra ) e uno standard ( Roche Troponin T ).

Per 123 pazienti ( 17% ) la diagnosi finale è stata infarto miocardico acuto ( IMA ).

L’accuratezza diagnostica delle misurazioni ottenute alla presentazione, quantificata dall’area sotto la curva ROC, è risultata significativamente più elevata con i 4 test sensibili per la troponina cardiaca che con quello standard ( AUC per Abbott-Architect Troponin I: 0.96; per Roche High-Sensitive Troponin T: 0.96; per Roche Troponin I: 0.95 e per Siemens Troponin I Ultra: 0.96 vs. AUC per il test standard: 0.90 ).

Tra i pazienti presentatisi entro 3 ore dopo l’insorgenza del dolore al petto, l’area sotto la curca ( AUC ) è stata, rispettivamente, pari a 0.93, 0.92, 0.92 e 0.94 per i test sensibili, e 0.76 per il test standard.

In conclusione, la performance diagnostica dei test sensibili per la troponina cardiaca è eccellente e questi test possono migliorare sostanzialmente la diagnosi precoce dell’infarto acuto del miocardio, in particolare nei pazienti con insorgenza recente del dolore al petto. ( Xagena2009 )

Reichlin T et al, N Engl J Med 2009; 361: 858-867


Diagno2009 Cardio2009


Indietro