Xagena Mappa
Medical Meeting
XagenaNewsletter
Dermabase.it

Accuratezza diagnostica della risonanza magnetica a corpo intero rispetto a percorsi di imaging standard per la malattia metastatica nel tumore del colon-retto di nuova diagnosi: studio Streamline C


La risonanza magnetica ( MRI ) a corpo intero ( WB-MRI ) potrebbe essere una alternativa alla stadiazione multimodale del tumore colorettale, ma la sua accuratezza diagnostica, l'effetto sui tempi di stadiazione, il numero di test necessari, il costo e l'effetto sulle decisioni di trattamento sono sconosciuti.
Sono state confrontate prospetticamente l'accuratezza diagnostica e l'efficienza dei percorsi di stadiazione basati sulla risonanza WB-MRI con percorsi standard nel carcinoma del colon-retto.

Streamline C era uno studio prospettico multicentrico condotto in 16 ospedali in Inghilterra. I pazienti eleggibili avevano 18 anni o più, con tumore del colon e del retto di nuova diagnosi.
I criteri di esclusione erano gravi patologie sistemiche, gravidanza, controindicazioni alla risonanza magnetica o polipi.

I pazienti sono stati sottoposti a risonanza WB-MRI, il cui risultato è stato sospeso fino al completamento delle indagini standard di stadiazione e alla decisione del primo trattamento.
Il team multidisciplinare ha registrato la sua decisione di trattamento sulla base di indagini standard, quindi sul percorso di stadiazione WB-MRI ( WB-MRI più ulteriori test ) e infine su tutti i test.

L'esito primario era la differenza nella sensibilità per paziente per metastasi tra percorsi di stadiazione standard e risonanza WB-MRI rispetto a uno standard di riferimento di consenso a 12 mesi nella popolazione per protocollo.
Gli esiti secondari erano la differenza nella specificità per paziente per il rilevamento della malattia metastatica tra i percorsi di stadiazione standard e risonanza WB-MRI, le differenze nelle decisioni di trattamento, l'efficienza della stadiazione ( tempo impiegato, numero di test e costi ) e la sensibilità e specificità per organo per metastasi e accordo per paziente per stadio locale T e N.

Tra il 2013 e il 2016, 1.020 pazienti sono stati sottoposti a screening per l'ammissibilità.
Sono stati reclutati 370 pazienti, di cui 299 hanno completato lo studio; 68 ( 23% ) presentavano metastasi al basale.

La sensibilità del percorso è stata del 67% per la risonanza WB-MRI e del 63% per i percorsi standard, con una differenza di sensibilità del 4% ( P=0.51 ). Non sono stati segnalati eventi avversi correlati all'imaging.

La specificità non differiva tra risonanza WB-MRI ( 95% ) e percorsi standard ( 93%, P=0.48 ).

L'accordo con la decisione di trattamento finale del team multidisciplinare è stato del 96% per risonanza WB-MRI e del 95% per il percorso standard.

Il tempo necessario per completare la stadiazione è stato più breve per la risonanza WB-MRI ( mediana, 8 giorni ) rispetto al percorso standard ( 13 giorni ); una differenza di 5 giorni.

La risonanza WB-MRI ha richiesto meno test ( mediana, 1 ) rispetto ai percorsi standard ( 2 ), una differenza di 1.

I costi medi di stadiazione per paziente erano minori per la risonanza WB-MRI rispetto ai percorsi standard.

I percorsi di stadiazione WB-MRI hanno un'accuratezza simile ai percorsi standard e riducono il numero di test necessari, i tempi di stadiazione e i costi. ( Xagena2019 )

Taylor SA et al, Lancet Gastroenterology & Hepatology 2019; 4: 529-537

Gastro2019 Onco2019 Diagno2019



Indietro